Come fare le domande giuste ad un colloquio

Come fare le domande giuste ad un colloquio

Durante un colloquio ci si può aspettare che vengano fatte molte domande su se stessi e sul proprio lavoro. Tuttavia non dovresti pensare ad un colloquio come ad una conversazione a senso unico: è importante che anche tu faccia domande al tuo interlocutore.

Fare domande dimostra che sei sinceramente interessato a ciò che la posizione richiede ed a ciò che l'intervistatore ha da dire. Inoltre, ti aiuta a determinare se l'azienda per cui stai facendo il colloquio è una giusta per te. In questo post imparerai come fare domande durante un colloquio e vedrai alcuni esempi di domande da fare.

Anche se è importante fare domande durante il colloquio, giustamente vuoi che le tue domande siano domande "buone" che aiutano a migliorare la tua comprensione della posizione e della società. Non vorrai sprecare il tempo di nessuno facendo domande banali a cui si potrebbe rispondere facilmente con una rapida ricerca su Internet.

Per evitare di fare domande ovvie, per prima cosa fai qualche ricerca prima del colloquio. Visita il sito web della società e leggi articoli o comunicati stampa sull'organizzazione. In questo modo, le tue domande saranno più significative e forniranno chiarezza sulle cose che hanno stimolato la tua curiosità durante la tua ricerca su internet.

È fondamentale pensare alle domande che intendi porre durante un colloquio prima del colloquio. Questo ti fa apparire interessato al lavoro. Alcune opzioni includono domande sulla posizione, l'organizzazione, le opportunità di sviluppo professionale e domande chiarificatrici.

La posizione

Inizia facendo domande specifiche sul lavoro che ti aiuteranno a determinare se sei adatto alla posizione. Alcune domande comuni includono:

  • Quali sarebbero le mie responsabilità giornaliere?
  • Quali sono le competenze e le esperienze che state cercando in un candidato ideale?
  • Come sarebbe la mia giornata tipo?
  • Quali sono alcune questioni o problemi ricorrenti che il team sta cercando di risolvere?

L'organizzazione

Le domande sull'organizzazione possono aiutarvi a sviluppare il quadro completo della cultura dell'azienda. Queste domande vi aiuteranno a capire i valori dell'azienda ed a determinare se sono in linea con i tuoi valori. Possono anche aiutarti a esplorare in che ramo l'azienda si sta espandendo. Per esempio si potrebbe chiedere:

  • Quali sono gli obiettivi attuali su cui si concentra l'azienda?
  • Com'è la cultura aziendale?
  • Cosa può dirmi dei nuovi prodotti o dei piani di crescita?

Opportunità di sviluppo professionale

I datori di lavoro riconoscono che i dipendenti che entrano in posizioni di primo livello vogliono crescere nel loro campo. Tuttavia, potrebbero non essere disposti a fornire informazioni sulle opportunità di sviluppo professionale poiché il loro obiettivo primario è riempire il posto vacante. È giusto fare domande relative alla crescita professionale dato che non ci si aspetta che tu rimanga per sempre in una posizione di primo livello. Queste domande possono includere:

  • Quali sono i modi in cui una persona in questa posizione può avanzare all'interno dell'organizzazione?
  • Offrite opportunità di mentoring?
  • Che tipo di guida è disponibile per i dipendenti che lavorano con obiettivi di carriera?

L'intervistatore

Diventare l'intervistatore per un breve periodo e fare domande è un ottimo modo per ottenere maggiori informazioni sul tuo ruolo. Mostra all'intervistatore che apprezzi la loro opinione. Non esitare a fare domande come:

  • Qual è la cosa più gratificante del tuo lavoro?
  • Cosa ti piace di più dell'azienda?
  • Cosa pensi che ogni nuovo dipendente dovrebbe sapere sul lavoro in azienda?

Domande chiarificatrici

Infine è importante cercare chiarimenti sui prossimi passi del tuo potenziale impiego. Fare queste domande è importante perché aiutano a determinare una chiara linea temporale nel caso in cui ti venga offerta la posizione. Aiutano anche a determinare se qualche argomento potrebbe essere stato tralasciato nell'intervista. Queste domande potrebbero includere:

  • C'è qualcos'altro che posso fornirle che potrebbe essere utile?
  • Quali sono i prossimi passi del processo di selezione?
  • C'è qualcos'altro a cui potrei rispondere per farvi capire meglio chi sono?

Ora che hai familiarità con le domande giuste da fare, quali domande, invece, non dovresti fare? Domande inappropriate o irrilevanti potrebbero influenzare negativamente il modo in cui il datore di lavoro vi vede.

Domande da NON fare: turnover

Le domande sui dipendenti che non sono più nella società possono mettere a disagio il tuo intervistatore. Il ruolo per cui state facendo il colloquio potrebbe essere stato lasciato vacante da un dipendente scontento. O forse l'ex dipendente è stato licenziato. Per evitare di mettere il tuo intervistatore in una posizione imbarazzante, non fare domande come:

  • Cosa è successo all'ultimo dipendente in questa posizione?
  • Quali sono alcuni motivi per cui i vostri dipendenti lasciano l'azienda?
  • Perché l'ultimo dipendente in questo ruolo è stato licenziato?

Domande da NON fare: tempo libero

Fare troppe domande dettagliate sui vantaggi nel posto di lavoro durante il colloquio può farti sembrare poco concentrato. I dettagli sui benefici sono in genere coperti in una descrizione del lavoro o dal dipartimento delle risorse umane durante l'offerta di lavoro, quindi durante il colloquio dovresti evitare domande come:

  • Quanti giorni di vacanza abbiamo all'anno?
  • Quante pause ho a disposizione durante la giornata?

Domande da NON fare: religione o politica

Ci sono molte domande legate alle credenze e all'identità a cui gli intervistatori non sono legalmente autorizzati a rispondere, quindi non è consigliabile tirare fuori questi argomenti. Può anche essere percepito come non professionale sollevare argomenti delicati. Se sei preoccupato per questi argomenti contatta il tuo selezionatore per sapere dove dovresti rivolgere queste domande. Altrimenti, non fare domande come:

  • A quale partito politico siete associati?
  • Quale percentuale dei dipendenti è religiosa?
  • Cosa pensa delle ultime elezioni?

Domande da NON fare: informazioni riservate

Sebbene tu possa essere entusiasta di fare un colloquio con un'azienda che ammiri non dovresti chiedere informazioni che non sono state rese pubbliche. Spingere il tuo intervistatore a dare informazioni private potrebbe risultare negativo. Quindi evita di chiedere ad esempio se ci sono prodotti segreti in lavorazione oppure la data di lancio del prossimo prodotto.

Quando vuoi porre una domanda il tempismo è importante. Fare domande nel bel mezzo del colloquio potrebbe ostacolare il processo e impedire al tuo intervistatore di imparare informazioni utili. Inoltre non è educato interrompere mentre una persona parla.

Conserva le domande che richiedono risposte lunghe per la fine. Di solito gli intervistatori ti chiedono se hai delle domande. Questo è il momento perfetto per informarsi su tutto ciò che non è stato trattato prima durante il colloquio.